© All rights reserved. Powered by YOOtheme.

amazon,-il-servizio-di-consegna-in-garage-si-allarga-a-5000-citta-usa

Amazon, il servizio di consegna in garage si allarga a 5000 città USA

Amazon ti porta la spesa fino a dentro casa: o meglio nel garage. È il servizio avviato l’anno scorso in via sperimentale e ora confermato ed esteso a tutti gli USA. Amazon ha annunciato che Key by Amazon In-Garage Grocery Delivery sta per espandersi in oltre 5.000 città e paesi degli Stati Uniti. Il servizio è stato lanciato in cinque città lo scorso novembre e ora con l’espansione sarà disponibile ovunque Amazon consegni la spesa.

La consegna di Amazon Key In-Garage è disponibile per i membri Prime che acquistano tramite Amazon Fresh e Whole Foods Market. Per utilizzare Key, il cliente deve disporre di un apriporta per garage smart, connesso e compatibile. Quando viene effettuato l’ordine, il cliente seleziona “Key delivery” senza alcun costo aggiuntivo. Quando arriva l’ordine, gli addetti alle consegne aprono la porta smart del garage, mettono la spesa all’interno, chiudono la porta e avvisano il cliente.

Effettuare le consegne di generi alimentari all’interno di un garage ha una serie di vantaggi per il cliente, tra cui tenere il cibo lontano dalla luce solare diretta e da altri elementi legati al tempo, oltre ad aiutare a prevenire i furti da parte di chiunque passi sotto casa. E poi ovviamente c’è per i clienti la comodità di non dover rimanere bloccati a casa per aspettare una consegna.

La consegna in garage ha fatto seguito a un precedente tentativo di Amazon di offrire la consegna a domicilio quando i clienti non erano presenti. Ma i clienti non erano troppo entusiasti di lasciare che estranei aprissero la porta di casa e mettessero i pacchi dentro mentre loro erano fuori. La consegna in garage è un po’ un compromesso. Che per il momento è riservato agli Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top