© All rights reserved. Powered by YOOtheme.

bitcoin-pizza,-il-ristorante-virtuale-che-supporta-le-criprovalute-(e-non-accetta-bitcoin)

Bitcoin Pizza, il ristorante virtuale che supporta le criprovalute (e non accetta Bitcoin)

bitcoin moneta virtuale criptovaluta

Lo sapevate che esiste il Bitcoin Pizza Day? Ricorre il 22 maggio, per ricordare l’undicesimo anniversario della prima transazione in criptovaluta, che fu effettuata per l’acquisto di due pizze (anche questa: la sapevate?). Bene, quale modo migliore per festeggiare, e supportare, la moneta virtuale se non quello di aprire un ristorante a tema. Un ristorante virtuale, manco a dirlo. Si chiama Bitcoin Pizza, la sua apertura è prevista per il 22 maggio in 10 città americane, come ha annunciato l’imprenditore Anthony Pompliano, e la sua chiusura è programmata per il 29. Sì, è una pizzeria temporanea che effettuerà consegne in collaborazione con locali già esistenti, pizzerie indipendenti e di quartiere.

Today I am announcing Bitcoin Pizza – a new national pizza brand that is launching in 10 cities.

The first pizzas will be delivered this Saturday, which is the 11 year anniversary of the infamous bitcoin pizza transaction.

Buy pizza: https://t.co/L6AkyRPgjr 🔥🔥 pic.twitter.com/nUkCZd430Q

— Pomp 🌪 (@APompliano) May 18, 2021

Il marchio ha stretto partnership con negozi indipendenti in tutto il paese, che realizzeranno e forniranno un menu speciale di cinque diverse pizze. Saranno disponibili anche contorni e bevande. I clienti possono ordinare per la consegna o il ritiro dal sito web di Bitcoin Pizza. Finora, le città partecipanti includono San Francisco, Seattle, Los Angeles, Austin, Houston, Miami, Washington, DC, New York, Boston e Chicago. Altre dovrebbero essere annunciati.

I proventi vanno ai ristoranti partecipanti e in parte al Bitcoin Development Fund della Human Rights Foundation. “Ogni pizza avvantaggia gli sviluppatori open source che lavorano per rendere la rete Bitcoin più privata, decentralizzata e resiliente”, afferma il sito web di Bitcoin Pizza. C’è solo una cosa che Bitcoin Pizza non fa: accettare pagamenti in criptovaluta. In questo momento, i clienti che ordinano pizze possono pagare con carta di credito o Google Pay. Un bel modo di supportare le monete virtuali, non c’è che dire.

[Fonte: The Spoon]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top