Il carnevale è alle porte insieme a tutte le sue prelibatezze. Oggi vi proponiamo la ricetta delle chiacchiere di Iginio Massari. Si tratta del dolce tipico napoletano che si prepara per inaugurare il periodo di Quaresima. Poi in Italia regione che vai, nome che trovi. Si chiamano anche bugie, cenci, cròstoli o grostoli, stracci, pampuglie, sprelle, frappe, sfrappe e addirittura anche “sfrappole”. Quelle partenopee però, secondo noi, sono le più gustose e come da tradizione rigorosamente fritte.

Oggi però vogliamo proporvi quella di un grande pasticcere, le chiacchiere di Iginio Massari. Un impasto soffice che si scioglie in bocca e diventano divine se intinte nel sanguinaccio, altra crema al cioccolato tipica della tradizione carnevalesca campana. Tuttavia il pasticcere, molto generoso, dispensa tanti consigli per la realizzazione perfetta di questo dolce e che di seguito vi riportiamo.

I consigli per le chiacchiere perfette di Iginio Massari

  • la regola principale è quella di utilizzare una farina forte in modo che non assorbano troppo olio durante la frittura. Per questo si consiglia una farina manitoba all’80% e una farina di tipo “00” al 20%;
  • il tempo di riposo dell’impasto è molto importante. Un’ora può bastare per tirare l’impasto sottile;
  • non bisogna dimenticare la parte alcolica dell’impasto per farlo crescere più in fretta durante la cottura. Quindi si al Rum o Marsala, anice o limoncello;
  • l’unico olio adatto alla frittura delle chiacchiere è l’olio di semi di arachidi, facendo inoltre attenzione che la temperatura raggiunga i 1800°C prima di friggere.

Chiacchiere di Iginio Massari

Chiacchiere di Iginio Massari

redazione cucina

Soffici e croccanti solo con la ricetta di Massari

Preparazione 1 h

Cottura 15 min

Tempo totale 1 h 15 min

Portata Dessert

Cucina napoletana

  • 230 gr farina manitoba
  • 20 gr farina “00”
  • 30 gr di burro
  • 30 gr di zucchero semolato
  • 16 gr di Rum o marsale
  • 2 uova
  • 1 scorza di limone grattuggiata
  • 1 l di olio di semi di arachidi

Keyword chiacchiere napoletane, iginio massari, ricette di carnevale

Procedimento

  1. Iniziamo nella maniera più semplice: versiamo tutti gli ingredienti in una ciotola e lavoriamoli fino ad avere un impasto morbido. Avvolgiamolo in una pellicola alimentare e poniamo in frigo per un’ora.
  2. A questo punto infariniamo un piano da lavoro e stendiamo la nostra pasta con un mattarello. Se invece possiedi una macchina per la pasta ti sarà più comodo utilizzarla per stenderla, ma non più di 5mm di spessore.
  3. Con una rotellina a zig zag taglia dei rettangoli e poi al centro delle estremità formiamolo un piccolo trinagolo. Dobbiamo conferire alle chiacchiere una forma romboidale un po’ allungata.
  4. Adesso in una padella scaldiamo l’olio di semi portandolo a 180°C e tuffiamo le nostre chiacchiere poco alla volta. Basterà cuocerle pochi secondi per lato. Poi scoliamoli in carta assorbente.
  5. Poi cospargi di zucchero a velo et voilà! Ecco le chiacchiere di Iginio Massari pronte per essere gustate.

Chiacchiere di Iginio Massari