come-fare-spatzle?-la-ricetta-originale-di-“e-sempre-mezzogiorno”

Come fare spätzle? La ricetta originale di “È sempre mezzogiorno”

Spatzle

Oggi parliamo, anzi cuciniamo, tedesco perché vediamo come fare spätzle. Gli gnocchetti tipici del tirolo e cucinati seguendo la ricetta di Antonella Clerici a “È sempre mezzogiorno”.

Gli spätzle sono una ricetta tipica della Germania meridionale, ma si mangiano molto spesso anche in alta Italia, quindi in Alto Adige e Trentino, e poi in Svizzera. Il loro nome, spätzle, significa letteralmente passerotti, ed esistono diversi modi di prepararli: si possono infatti far passare attraverso un attrezzo apposito, tagliarli a mano mediante una tavoletta apposita oppure con un coltello o un cucchiaio.

Per quanto riguarda il condimento degli spätzle, solitamente si prediligono sughi di carne, oppure creme di formaggi o semplicemente del burro fuso e aromatizzato oppure della panna da cucina. In una puntata di “È sempre mezzogiorno” con Antonella Clerici, sono stati condivi con golosa crema di zucca e speck croccante. In Germania si mangiano spesso come contorno ad altri piatti. Le varianti sono tantissime, famosissimi gli spärzle agli spinaci dal colore stupendo e dal sapore intenso.

Spatzle
Spatzle

Preparazione degli spätzle

  1. Per preparare i vostri spätzle, versate in una ciotola la farina 00. Al centro versate le uova leggermente sbattute con una forchetta, un pizzico di sale e poi mescolate aggiungendo acqua – meglio se frizzante – a temperatura ambiente.
  2. Unite anche la noce moscata (non troppa) e un pizzico di pepe nero.
  3. Mescolate bene il composto con una frusta a mano, per formare una pastella omogenea, che dovrà, quando la farete scendere dal cucchiaio, formare delle gocce.
  4. Quando vi sembrerà giusta, la consistenza, fate arrivare ad ebollizione una pentola d’acqua salata e cominciate a far cadere le gocce di pastella attraverso l’apposito strumento per gli spätzle, che è simile a una grattugia. In alternativa esistono anche delle tavolette, da cui ricavare degli spätzle perfetti con l’aiuto di una palettina.
  5. Quando torneranno a galla aspettate ancora 1 minuto e scolateli.
  6. Conditeli come preferite, anche solo con abbondante burro e con qualche cubetto di speck passato in padella per renderlo croccante, senza dimenticare una bella spolverata di formaggio grattuggiato.

La variante: gli spätzle agli spinaci

Spatzle agli spinaci
Spatzle agli spinaci

Una versione tra le più famose e che viene spesso apprezzata anche di più di quella originale è quella degli spätzle con gli spinaci. Anche la realizzazione è semplicissima, dovrete solo aggiungere all’impasto (con le dosi che vi abbiamo consigliato noi) circa 150 g di spinaci precedentemente lessati in acqua calda salata. Se vedete che il composto risulta poi troppo morbido potete usare solo 2 uova e diminuire l’acqua di circa 50 ml, o aggiungere ancora un po’ di farina (ma non troppa altrimenti da cotti diventeranno troppo duri.

Conservazione

Questo goloso piatto (in entrambe le versioni) va consumato al momento, appena pronto e bello caldo. Potete anche conservarli per massimo un giorno in frigorifero e scaldarli all’occorrenza prima di servirli. Sconsigliamo la congelazione in freezer.


Redazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor ipsum dolor sit amet. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequis enim.



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top