• Home
  • Archive
  • Gossip
  • “Fedez e Orietta Berti? Ridicoli”, l’attacco di Umberto Tozzi

“Fedez e Orietta Berti? Ridicoli”, l’attacco di Umberto Tozzi

Musica

Il cantautore ha bocciato senza troppi giri di parole la nuova musica italiana

Pubblicato su

Mille, la canzone di Fedez, Orietta Berti e Achille Lauro è saldamente in cima alle classifiche musicali da mesi. Indubbiamente è uno dei tormentoni italiani dell’estate 2021. Il pezzo piace a tanti, tantissimi, ad eccezione di Umberto Tozzi. Senza troppi giri di parole il cantante ha stroncato il feautiring tra i due rapper e la Berti così come ha bocciato tutta la nuova musica italiana in generale.

In un’intervista rilasciata a Rolling Stones Umberto Tozzi ha fatto sapere:

“La musica di oggi è ridicola. Cosa penso delle varie operazioni tipo Mille con Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti o Toy Boy con Colapesce e Dimartino insieme a Ornella Vanoni? Ridicoli”

Proprio perché non approva la musica di oggi Umberto Tozzi non potrebbe mai prendere in mano le redini del Festival di Sanremo (che ha vinto nel 1987 con Si può dare di più cantata con Gianni Morandi ed Enrico Ruggeri). Chiaro il pensiero dell’artista:

“Oggi la musica in tv non funziona, parliamoci chiaro, bisogna andare ad ascoltarla ai concerti. Sì, esiste Sanremo, ma come vedi non è più musica. È uno show televisivo, non c’entra niente la musica. Io direttore artistico?  Mi boccerebbero subito. Io mi coinvolgo solo emozionalmente. E visto che secondo me la musica di oggi è ridicola non potrei e non saprei giudicarla”

Umberto Tozzi ha rimarcato di appartenere ad un’epoca diversa. Un’epoca in cui qualsiasi roba uscisse, dagli Yes ai Deep, a suo dire aveva senso. Tozzi ha inoltre confidato di non ascoltare più la radio. Come reagiranno Fedez e Orietta Berti davanti a queste dichiarazioni del loro collega?

Le altre dichiarazioni di Umberto Tozzi

Umberto Tozzi non ha esitato a definire la sua carriera un mix di bravura, talento e fortuna. A detta dell’artista la sua canzone più iconica e leggendaria resta Ti amo. Uscita negli anni Settanta è oggi uno dei brani più importanti della musica italiana.

Famosa in tutto il mondo è stata utilizzata anche come colonna sonora della serie tv cult La casa di carta. Gloria, invece, è stata scelta per il film The Wolf of Wall Street con Leonardo DiCaprio e Margot Robbie. Tante altre opere di Tozzi sono conosciute oltre i confini italiani. Solo per citarne alcune: Tu, Stella Stai, Gente di mare, Gli innamorati.

In questo periodo Umberto Tozzi è impegnato in giro per l’Italia con il tour Songs nel quale propone tutto il suo repertorio in versione acustica. Nelle varie tappe il pubblico ha la possibilità di ascoltare i suoi più grandi successi e alcune canzoni che non sono mai state eseguite in concerto, chicche del suo repertorio, recuperate per l’occasione e a cui viene data una nuova, emozionante, veste.

 |  Redazione  | 
“fedez-e-orietta-berti?-ridicoli”,-l’attacco-di-umberto-tozzi

Musica

Il cantautore ha bocciato senza troppi giri di parole la nuova musica italiana

Pubblicato su

Mille, la canzone di Fedez, Orietta Berti e Achille Lauro è saldamente in cima alle classifiche musicali da mesi. Indubbiamente è uno dei tormentoni italiani dell’estate 2021. Il pezzo piace a tanti, tantissimi, ad eccezione di Umberto Tozzi. Senza troppi giri di parole il cantante ha stroncato il feautiring tra i due rapper e la Berti così come ha bocciato tutta la nuova musica italiana in generale.

In un’intervista rilasciata a Rolling Stones Umberto Tozzi ha fatto sapere:

“La musica di oggi è ridicola. Cosa penso delle varie operazioni tipo Mille con Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti o Toy Boy con Colapesce e Dimartino insieme a Ornella Vanoni? Ridicoli”

Proprio perché non approva la musica di oggi Umberto Tozzi non potrebbe mai prendere in mano le redini del Festival di Sanremo (che ha vinto nel 1987 con Si può dare di più cantata con Gianni Morandi ed Enrico Ruggeri). Chiaro il pensiero dell’artista:

“Oggi la musica in tv non funziona, parliamoci chiaro, bisogna andare ad ascoltarla ai concerti. Sì, esiste Sanremo, ma come vedi non è più musica. È uno show televisivo, non c’entra niente la musica. Io direttore artistico?  Mi boccerebbero subito. Io mi coinvolgo solo emozionalmente. E visto che secondo me la musica di oggi è ridicola non potrei e non saprei giudicarla”

Umberto Tozzi ha rimarcato di appartenere ad un’epoca diversa. Un’epoca in cui qualsiasi roba uscisse, dagli Yes ai Deep, a suo dire aveva senso. Tozzi ha inoltre confidato di non ascoltare più la radio. Come reagiranno Fedez e Orietta Berti davanti a queste dichiarazioni del loro collega?

Le altre dichiarazioni di Umberto Tozzi

Umberto Tozzi non ha esitato a definire la sua carriera un mix di bravura, talento e fortuna. A detta dell’artista la sua canzone più iconica e leggendaria resta Ti amo. Uscita negli anni Settanta è oggi uno dei brani più importanti della musica italiana.

Famosa in tutto il mondo è stata utilizzata anche come colonna sonora della serie tv cult La casa di carta. Gloria, invece, è stata scelta per il film The Wolf of Wall Street con Leonardo DiCaprio e Margot Robbie. Tante altre opere di Tozzi sono conosciute oltre i confini italiani. Solo per citarne alcune: Tu, Stella Stai, Gente di mare, Gli innamorati.

In questo periodo Umberto Tozzi è impegnato in giro per l’Italia con il tour Songs nel quale propone tutto il suo repertorio in versione acustica. Nelle varie tappe il pubblico ha la possibilità di ascoltare i suoi più grandi successi e alcune canzoni che non sono mai state eseguite in concerto, chicche del suo repertorio, recuperate per l’occasione e a cui viene data una nuova, emozionante, veste.



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top