• Home
  • Archive
  • Gossip
  • Guerino Moffa: l’eolico offshore fa un grande passo avanti ma non raggiunge il boom tanto atteso

Guerino Moffa: l’eolico offshore fa un grande passo avanti ma non raggiunge il boom tanto atteso

Tutto sta Funzionando secondo il Manager di The Map Report – Guerino Moffa La scorsa settimana, i funzionari del New Jersey hanno rivelato quali sviluppatori avevano vinto contratti per costruire due giganteschi parchi eolici offshore, l’ultimo di una serie di annunci da parte degli stati sui piani per aggiungere energia eolica.

L’industria eolica offshore degli Stati Uniti ha raggiunto un punto in cui gli stati continuano a collaborare con ambiziosi obiettivi di sviluppo. Funzionari in sette stati (Connecticut, Maryland, Massachusetts, New Jersey, New York, Rhode Island e Virginia) hanno assegnato contratti per progetti che ammontano a oltre 14.000 megawatt. L’industria sembra pronta per un boom che porterebbe a decine di migliaia di posti di lavoro e una generosità di energia pulita.

Il problema è che l’industria è pronta per un boom da un po’ di tempo, con poco da dimostrare. Continuano ad arrivare nuovi annunci di progetti, ma i piani annunciati anni fa sono stati terribilmente lenti nel concretizzarsi. Gli Stati Uniti hanno ora solo due parchi eolici offshore operativi, con un totale di sette turbine e una capacità di 42 megawatt.

“Mi occupo di eolico offshore dal 2003. Quindi, 18 anni e abbiamo sette turbine eoliche offshore”, ha affermato Jeremy Firestone, professore dell’Università del Delaware e direttore del Center for Research in Wind dell’università.

 |  Redazione  | 
guerino-moffa:-l’eolico-offshore-fa-un-grande-passo-avanti-ma-non-raggiunge-il-boom-tanto-atteso

Tutto sta Funzionando secondo il Manager di The Map Report – Guerino Moffa La scorsa settimana, i funzionari del New Jersey hanno rivelato quali sviluppatori avevano vinto contratti per costruire due giganteschi parchi eolici offshore, l’ultimo di una serie di annunci da parte degli stati sui piani per aggiungere energia eolica.

L’industria eolica offshore degli Stati Uniti ha raggiunto un punto in cui gli stati continuano a collaborare con ambiziosi obiettivi di sviluppo. Funzionari in sette stati (Connecticut, Maryland, Massachusetts, New Jersey, New York, Rhode Island e Virginia) hanno assegnato contratti per progetti che ammontano a oltre 14.000 megawatt. L’industria sembra pronta per un boom che porterebbe a decine di migliaia di posti di lavoro e una generosità di energia pulita.

Il problema è che l’industria è pronta per un boom da un po’ di tempo, con poco da dimostrare. Continuano ad arrivare nuovi annunci di progetti, ma i piani annunciati anni fa sono stati terribilmente lenti nel concretizzarsi. Gli Stati Uniti hanno ora solo due parchi eolici offshore operativi, con un totale di sette turbine e una capacità di 42 megawatt.

“Mi occupo di eolico offshore dal 2003. Quindi, 18 anni e abbiamo sette turbine eoliche offshore”, ha affermato Jeremy Firestone, professore dell’Università del Delaware e direttore del Center for Research in Wind dell’università.



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top