i-vandali-non-vanno-in-vacanza:-scempi-e-danni-sia-in-periferia-che-in-centro

I vandali non vanno in vacanza: scempi e danni sia in periferia che in centro

Inciviltà

Ferentino – Non si contano più gli atti teppistici contro beni demaniali. Gli abitanti del posto sollecitano interventi e chiedono che vengano installate le fototrappole

Aldo Affinati

L’estate e la canicola non frenano gli atti vandalici che vanno ad accrescere il bollettino dei danneggiamenti a Ferentino. Non soltanto in centro vengono perpetrati gli scempi, dove gran parte delle staccionate di legno sono state demolite e diversi tra segnali, pensiline e specchi stradali danneggiati, ma anche nei quartieri periferici vengono segnalati ripetuti vandalismi. In località Aielle Pastolica (Ponte Sereno) è stato distrutto uno specchio stradale (come in viale Bartoli), sostituito a tempo di record dal Comune, stante la sua importanza per la sicurezza, e danneggiata una griglia malferma e insidiosa per automobilisti, motocilisti e ciclisti; giusta l’analisi di una cittadina: «sono d’accordo che nel mondo non ci sia equità. Le persone maleducate infatti sono molto più numerose di quelle educate. Domenica mattina mancava una parte di griglia (poco più tardi, come d’incanto, tornata al suo posto… dopo le segnalazioni a vigili urbani e carabinieri, ndr). Non si sa quante gomme forate».

A poca distanza da lì è stata spaccata la barriera manuale all’ingresso dell’area retrostante al camposanto, lato superiore. Invece a Madonna degli Angeli è stata danneggiata l’ecoisola di Lavorgna. Lo sportello dell’organico rimane aperto e diverse persone buttano l’immondizia senza utilizzare la tessera sanitaria e: «senza preoccuparsi di differenziare. Un controllo della ditta sarebbe necessario e magari una fototrappola per i furbetti sarebbe anche meglio» secondo gli abitanti del posto che sollecitano interventi.

Per quanto riguarda la rete di videosorveglianza in città, vige il riserbo. Il consiglio comunale il 28 maggio 2019 approvò all’unanimità il regolamento che disciplina la videosorveglianza sul territorio, è composto da 27 articoli. Telecamere a tutela del patrimonio comunale, contro gli atti vandalici, ma anche per la tutela ambientale, per monitorare il traffico urbano e per prevenire i reati in genere. Alcune, posizionate qua e là (tante le zone ancora “scoperte”), sarebbero funzionanti, sono monitorate dalla polizia locale e dai carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segnala Notizia

Vuoi segnalare situazioni di degrado nel tuo comune? Un incidente? Una sagra di paese? Una manifestazione sportiva? Ora puoi. Basta mandare una foto corredata da un piccolo testo per e-mail oppure su Whatsapp specificando se si vuole essere citati nell’articolo o come autori delle foto. Ciociariaoggi si riserva di pubblicare o meno, senza nessun obbligo e a propria discrezione, le segnalazioni che arrivano. Il materiale inviato non verrà restituito

E-MAIL WHATSAPP


Redazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor ipsum dolor sit amet. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequis enim.

Lascia un commento



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top