la-ue-sgrida-la-germania:-troppe-emissioni-dall’agricoltura

La Ue sgrida la Germania: troppe emissioni dall’agricoltura

La Germania non sta tagliando abbastanza le emissioni inquinanti che provengono dall’agricoltura: perciò la Commissione Ue la riprende, e la invita a fare di meglio. E dire che i tedeschi avevano iniziato bene: negli anni ’90 c’era stata una riduzione dei gas serra del 19%: ma poi Bruxelles ha rilevato che invece da 20 anni a questa parte i livelli sono stabili. E ha invitato Berlino a prendere misure diverse, fissando esplicitamente valori da raggiungere per perseguire gli obiettivi del Green Deal.

I cosiddetti eco-schemi – incentivi pagati agli agricoltori che aderiscono volontariamente a pratiche rispettose dell’ambiente – e le “misure agro-ambientali-climatiche” (AECM) offrono la possibilità di promuovere misure climatiche con i fondi della PAC nel prossimo periodo di finanziamento. Mentre un catalogo di eco-schemi è già previsto nelle leggi approvate dal Bundestag a giugno, la progettazione dell’AECM è principalmente di competenza degli Stati federali, i cui piani sono ancora in lavorazione.

agricoltura-senza-braccianti-stranieri-cala-occupazione

“Dobbiamo ridurre queste emissioni, ma questo può essere fatto solo con una politica agricola che agisca anche in questo senso”, ha detto a EURACTIV Germania Xenia Brand dell’Associazione dei lavoratori agricoli tedeschi (AbL). “Per noi, questo include anche la promozione dei pascoli da allevamento, perché la conservazione dei prati permanenti è una misura di protezione del clima, a causa del suo alto contenuto di carbonio”, ha aggiunto.

“Dei sette regolamenti ecologici, pochissimi hanno un effetto positivo sul clima”, ha affermato Christian Rehmer dell’organizzazione ambientale BUND. Ha aggiunto che le normative più efficaci sono quelle che promuovono la protezione delle praterie o dei sistemi agroforestali. In Germania i Verdi hanno appena ottenuto un ottimo risultato elettorale: la riduzione dei gas serra sarà una sfida innanzitutto per loro.

La legge sulla protezione del clima fissa obiettivi settoriali per la riduzione delle emissioni di gas serra per vari settori dell’economia, che sono stati rafforzati con gli emendamenti approvati a giugno. In agricoltura le emissioni si ridurranno entro il 2030 a 56 milioni di tonnellate di CO2 equivalente, rispetto ai livelli del 1990. “L’agricoltura e la silvicoltura sono gli unici settori economici in grado di immagazzinare carbonio in modo naturale“, ha affermato il ministro dell’Agricoltura Julia Klöckner quando la legge è stata approvata.

L’articolo La Ue sgrida la Germania: troppe emissioni dall’agricoltura proviene da Dissapore.


Redazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor ipsum dolor sit amet. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequis enim.



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top