le-lacrime-degli-infermieri:-quando-la-storia-della-professione-e-mutata-nel-profondo.

Le lacrime degli Infermieri: quando la storia della Professione è mutata nel profondo..

Le lacrime degli Infermieri ai tempi del Covid hanno cambiato dal profondo la storia della professione. Tra storie narrate e riflessioni di un professionista, che ha pianto come tutti gli altri.

La professione dell’Infermiere è cambiata negli ultimi due anni. Ha subito una profonda mutazione, passata attraverso le lacrime e le vicende umane di chi doveva salvare vite a tutti i costi e non ha mai pensato alla sua. E ora è in difficoltà.

Le lacrime, dicevamo, hanno accomunato tutti i professionisti della salute, ma in special modo gli Infermieri, costretti a fronteggiare una bestia chiamata Coronavirus, che ha modificato dal profondo la vita, le abitudini e le credenze di tutti noi.

La bellezza che partecipa alla salvezza dell’umano è nel gesto vissuto, agito e accolto, offerto e ricevuto. La bellezza che salverà il mondo è tutta nel singolo gesto che cura e, per l’infermiere, il gesto poggia sulle conoscenze scientifiche e sulle competenze relazionali.
Sappa, B. 2021

L’Infermiere in particolare è stato l’operatore che più di tutti è stato in prima linea per arginare l’avanzata di un male invisibile che mieteva feriti e vittime in ogni dove. La sensazione di impotenza, la voglia di farcela a tutti i costi, la scelta del bene collettivo hanno segnato una intera professione.

E poi c’erano quelle lacrime, sopra e dentro le mascherine, che hanno caratterizzato le due fasi più cruente della Pandemia, quelle che a livello planetario hanno portato al decesso di migliaia di colleghi, di milioni di assistiti.

“Immobili nella loro caduta, le lacrime partecipano a un movimento che non è più quello della terra. Non cadono mai veramente; o meglio raggiungono il loro obiettivo prima di essere cadute. Non tratteniamo le lacrime, sono loro che ci trattengono. Esse parlano scorrendo verso un altrove che è già oltre la loro esistenza. L’istante delle vere lacrime è quello dell’incontro tra la leggerezza della luce e il peso dell’ombra” (Chiarvet, 2001).

L’avvento del vaccino anti-Covid non ha risolto poi tutto, la paura è rimasta. E gli Infermieri restano (nella loro quasi globalità) tra i professionisti sanitari che continua a seguire pedissequamente le regole: igiene delle mani, mascherina, guanti, distanziamento, immunizzazione e green-pass. Quando finirà?

E voi quanto o quando avete pianto? Raccontateci le vostre storie, scrivete pure a direttore@assocarenews.it.

L’articolo Le lacrime degli Infermieri: quando la storia della Professione è mutata nel profondo.. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.


Redazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor ipsum dolor sit amet. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequis enim.



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top