marino-essere-marino/pci-:-inchiniamo-le-bandiere-ad-un-grande-professionista,-un-intellettuale-che-ha-dato-tanto-ai-castelli-e-all’umanita,-paolo-lupino-un-compagno-di-comuni-passioni-ideali.-un-affettuoso-saluto-alla-famiglia

Marino. Essere Marino/PCI : inchiniamo le bandiere ad un grande professionista, un intellettuale che ha dato tanto ai Castelli e all’umanità, Paolo Lupino. Un compagno di comuni passioni ideali. Un affettuoso saluto alla famiglia

Let­ture negli ulti­mi minuti:  48

Hits: 0

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 91 volte!

Ing. Pao­lo Lupino

“E’ da stu­den­ti – ricor­dano al Par­ti­to Comu­nista Ital­iano, a Mari­no, intan­to che con­tin­ua in questo agos­to pan­demi­co l’attività attorno al can­dida­to sin­da­co Ste­fano Ender­le – che ci si incon­tra­va per la comune pas­sione polit­i­ca ed ide­ale e per la fre­quen­tazione, per alcu­ni, del­lo stes­so cor­so di Lau­rea in ingeg­ne­r­ia. La Fed­er­azione Gio­vanile Comu­nista Ital­iana riu­ni­va, insieme a Pao­lo Lupino molti dei migliori gio­vani attivi nelle scuole castel­lane e di Roma. E’ dal movi­men­to degli stu­den­ti di Vel­letri che col PCI venne elet­to dep­u­ta­to l’on. Fran­co Otta­viano. E’ da quel­la stes­sa fuci­na polit­i­ca che, men­tre Roma era gui­da­ta da Pet­rosel­li ed esplode­va la sta­gione del­la cul­tura popo­lare dif­fusa ad opera di Rena­to Nicol­i­ni, molte espe­rien­ze analoghe pro­ponevano omologhi asses­sori nei comu­ni dei Castel­li. Pao­lo Lupino era inser­i­to in questo ambito-comu­nità. Ma, sia per edu­cazione famil­iare, sia per indole, non volle cal­care le prime file. Anche ruoli pres­ti­giosi, come quan­do venne val­u­ta­ta con lui la can­di­datu­ra a sin­da­co del­la cit­tà di Mari­no, la fece archiviare. Ora, che pre­mat­u­ra­mente ci tro­vi­amo a ricor­dare scor­ci di vita e pas­sione, di man­i­fes­tazioni, di battaglie – come quel­la del Par­co dei Castel­li – e di alle­gre scam­pag­nate in angoli delle nos­tre colline, pos­si­amo apprez­zare mas­si­ma­mente il suo ruo­lo. E da qui indi­care a quan­ti non han­no avu­to la for­tu­na di conoscere Pao­lo la valen­za e la gen­erosità di quest’uomo, di questo anti­co com­pag­no. Ci stringiamo – con­cludono Ender­le ed i Comu­nisti di Mari­no – ad Emanuela e a tut­ta la famiglia, pren­den­do impeg­no che il nos­tro speci­fi­co ricor­do non vale solo per il dolore ed il rispet­to che inti­ma­mente sen­ti­amo e dedichi­amo a Pao­lo, ma vale anche per­ché la sua azione di vita pro­fes­sion­ale e le sue ide­al­ità le avre­mo affi­an­co nel per­cor­so politi­co, qui a Mari­no, e in gen­erale ver­so l’ambiente e le gio­vani generazioni.”.

Lascia un commento



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top