Mauro Lorenzi: Fragranze da indossare

mauro-lorenzi:-fragranze-da-indossare

Pubblichiamo con piacere l’intervista a Mauro Lorenzi, realizzata da Marianna Esposito per Yacht Capri Blog.

Il nostro magazine segue con interesse il progetto realizzato da Mauro Lorenzi relativo alla sua esclusiva creazione di profumi di nicchia. Come editore sosteniamo la ricerca e i talenti, vi invitiamo quindi a leggere una bella storia di sogni realizzati!

Grazie a Yacht Capri Blog per averci concesso la pubblicazione.

Mauro Lorenzi Profumi

Quando ero piccolo e vivevo in casa con la mia famiglia pensavo che sentire ogni odore, anche il più leggero, fosse un difetto. Crescendo, ho capito che questo era un dono speciale, ed ho provato a dargli fiducia”, così Mauro Lorenzi racconta quando e dove tutto è iniziato. Romano, classe 1974, laureato in scienze politiche, appassionato di profumi di nicchia e impegnato nell’arte della profumeria di eccellenza, tutto avrebbe programmato per la propria vita, mai di diventare tutt’uno con la sua dote e lanciare un’azienda basata sul suo naso, il vero valore aggiunto.

Mauro Lorenzi ha creato profumi di nicchia, molto innovativi, ispirati ai sette colli dell’Antica Roma: Aventinus, Caelius, Capitolium, Esquilinus, Palatinus, Quirinalis e Viminalis, una collezione, la “Septimontium”, che prende il nome dalla festa religiosa, che celebrava, appunto, i sette colli, sui quali l’Urbe era stata fondata. Attraverso ricerche storiche, naturalistiche, floristiche e urbanistiche i sette colli erano costellati da splendidi regni floristici, da boschi e da vegetazioni lussureggianti. Quindi è stato agevole individuare le essenze naturali di base. Un file rouge che collega Roma a Capri dove l’imperatore romano Tiberio Giulio Cesare Augusto, fece costruire diverse ville imperiali. In questi profumi ispirati a Roma c’è qualcosa di Capri, perché tutto è iniziato qui.

“Capri ha per me un ruolo essenziale ed è un legame speciale, venivo spesso sia in primavera che in autunno quando i profumi sono più intensi specialmente nel tragitto per raggiungere la Fontelina si percepiscono in maniera marcata, gli odori del sottobosco mischiati allo iodio, nasce così un binomio tra terra e mare che è fonte di ispirazione. Profumi artigianali e non commerciali ideati esattamente come vorrei che fossero, è la mia interpretazione caratterizzati da elementi chiave: benessere, cioè la persona che indossa il profumo deve sentirsi bene con l’essenza che sta indossando. L’individualità deve accentuare l’unicità di chi lo indossa esattamente come un vestito fatto su misura da un sarto. I profumi devono assumere il carattere della persona. La persistenza, un altro aspetto fondamentale, in quanto un profumo deve rimanere sulla pelle e si deve percepire anche a distanza di tempo, deve essere come una seconda pelle”.

Una produzione artigianale che Mauro Lorenzi segue in tutto il suo processo realizzativo che non si limita solo al contenuto ma anche al packaging. Dalla bottiglia di vetro, al tappo, alla confezione, tutto nasce attraverso la sua creatività per essere poi consegnato al cliente.

Mauro Lorenzi

“Sono entusiasta e soddisfatto di aver trasformato una passione in un’impresa, creatrice e distributrice di fragranze naturali, molto innovative e persistenti. I miei profumi sono come dei figli, li ho creati e li amo tutti allo stesso modo, la loro assoluta originalità li rende congeniali a tutti, senza differenze di sesso. Profumi accessibili a tutti, con una propensione verso una clientela medio-alta, amante del glamour e del lusso e qui si ritrova Capri che ne è icona nel mondo. Creare, con queste fragranze, anche altri prodotti di profumeria e di cosmesi, da offrire alla clientela è un’evoluzione fisiologica, uno sbocco inevitabile: candele, profumi di ambiente, creme per il corpo e perché no, una linea interamente dedicata a Capri”.