Nuova vita alle borse vintage di lusso

nuova-vita-alle-borse-vintage-di-lusso

Evitare gli sprechi, si sa, è ormai una delle “good practicies” più perseguite dalla nuova prospettiva dell’ecosostenibilità ma anche il mondo del lusso, sempre di più, cerca nuove soluzioni per andare verso valori di rispetto e sostenibilità.

Un esempio? Il servizio second life dedicato alle borse vintage di lusso promosso da Farfetch che anche con questa operazione continua e conferma il suo impegno per una moda sostenibile.

Si tratta di un progetto nato inizialmente solo nel Regno Unito ma oggi disponibile sul sito anche in Italia ed America, puntando ad un’espansione globale.

Il reselling certificato prevede la possibilità di vendere le proprie borse di lusso dei marchi Gucci, Fendi e Prada sul sito Farfetch; una volta analizzate e certificate dagli esperti, gli oggetti di lusso verranno rimessi in circolo con lo scopo di prolungarne la vita.

Second Life rappresenta una soluzione anti spreco per chi acquista ma un vantaggio anche per chi decide di vendere: basterà andare sul sito, inserire breve descrizione della borsa con una o più foto ed entro due giorni gli esperti Farfetch provvederanno a proporre un’offerta sottoforma di crediti spendibili on line.

Una volta accettata l’offerta, il valore in crediti verrà accreditato al venditore e la borsa vintage verrà ritirata da un incaricato direttamente a domicilio.

L’iniziativa è parte della missione Positively Farfetch attraverso la quale l’azienda ha lanciato, solo nell’ultimo anno, una serie di azioni incentrate sulla sostenibilità tra cui il servizio Farfetch Donate, in partnership con Thrift , che consente ai consumatori di fare donazioni di abbigliamento e accessori inutilizzati in cambio di credito Farfetch.

The post Nuova vita alle borse vintage di lusso appeared first on Excellence Magazine.