perche-non-vi-racconteremo-la-storia-della-suocera-che-avvelena-la-sposa

Perché non vi racconteremo la storia della suocera che avvelena la sposa

Di suocere orribili è pieno il mondo, si sa, e forse ci sono perfino quelle che arrivano al punto di avvelenare le nuore il giorno in cui si sposano con il loro figlioletto adorato. Ma noi non ve lo racconteremo.

O almeno, possiamo pure raccontarvelo – tanto lo leggerete altrove, scorrendo la timeline della vostra pagina Facebook -, ma spaendo che è una notizia che lascia il tempo che trova. Perché la storiella della mamma iperprotettiva e diabolica che ha portato al matrimonio del figlio un vassoio di cupcake al cocco, pur sapendo che la sua futura nuora ne era gravemente allergica (anzi, proprio per quello, con l’obiettivo di avvelenarla) fa pure ridere, ma va presa per quello che è: una storiella.

tiktoker sposa avvelenata suocera

A raccontarla è stata una tiktoker da poco più di 800 follower, che di lavoro fa la weeding planner e che sui social pubblica video di sè stessa in primo piano che racconta episodi della sua vita. Come quella volta che è stata affiancata in macchina da due uomini che – chissà – forse la volevano rapire, ma lei prontamente ha fatto il 911 e loro sono scappati. O come quella volta che, appunto, a un matrimonio da lei organizzato la madre dello sposo ha tentato di mandare all’ospedale la sposa, offrendole un letale dolcetto al cocco pur sapendo della sua allergia e causando l’indignazione di tutti i presenti e l’ira del figlio, che l’ha immediatamente cacciata dalla festa.

Oh, alla fine ve l’abbiamo raccontata. Poi vedete voi cosa farne.

L’articolo Perché non vi racconteremo la storia della suocera che avvelena la sposa proviene da Dissapore.


Redazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor ipsum dolor sit amet. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequis enim.



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top