ponte-e-strada-messi-in-sicurezza:-il-cavalcavia-non-fa-piu-paura

Ponte e strada messi in sicurezza: il cavalcavia non fa più paura

L’area sotto il cavalcavia della superstrada lungo la provinciale SP 263 Scifelli, è stata messa in sicurezza.

L’appello degli automobilisti e residenti è stato ascoltato dagli enti competenti.

L’asfalto dissestato resta solo un ricordo, effettuati lavori per sistemare la regimentazione delle acque e interventi anche al cavalcavia che era tornato a spaventare gli automobilisti. Provincia e Anas sono intervenuti nelle ultime settimane.

A loro il grazie del sindaco Simone Cretaro. Mesi fa la situazione era tornata a preoccupare i cittadini. L’asfalto era completamente danneggiato. In bella vista c’erano grandi buche. Non andava meglio quando pioveva.

Infatti si allagava sempre la provinciale. Per non parlare dei calcinacci che continuavano a cadere facendo tornare alla mente la fine del 2011 quando da un lato del cavalcavia iniziarono a cadere pezzi di intonaco mettendo in allerta gli automobilisti di passaggio.

Dopo l’attento sopralluogo dei vigili del fuoco e dei tecnici della Provincia, venne chiusa una corsia per motivi di sicurezza. Inevitabili i disagi ai tanti automobilisti che quotidianamente percorrevano la provinciale 263 che collega Casamari a numerose frazioni verolane tra cui Scifelli, Fontana Fratta, Bagnara e Santa Francesca. Il senso unico alternato era stato istituito per diversi anni, fin quando, quelle transenne vennero posizionate sul lato della carreggiata.

Poi seguirono altri interventi fino alla situazione di pericolosità che negli ultimi mesi era stata nuovamente segnalata da residenti e automobilisti. «Finalmente l’asfalto è stato sistemato, non si registrano più allagamenti quando piove e abbiamo visto gli operai che sono intervenuti sotto il cavalcavia – sottolinea un cittadino – Le nostre sollecitazioni, seppur un po’ di tempo ne è passato, sono state ascoltate e ringraziamo pertanto gli enti competenti. Tra l’altro il tratto di provinciale è molto transitato, perché conduce a diverse frazioni».

E proprio all’ente provinciale, al presidente Antonio Pompeo, al consigliere delegato al settore Germano Caperna e all’Anas il grazie del sindaco Simone Cretaro il quale aveva sollecitato interventi. Interventi che sono stati finalmente effettuati. 


Redazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor ipsum dolor sit amet. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequis enim.

Lascia un commento



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top