ravioli-al-nero-di-seppia-ripieni-di-spigola-e-ricotta

Ravioli al nero di seppia ripieni di spigola e ricotta

Ravioli al nero di seppia

Ravioli al nero di seppia ripieni di ricotta e pesce: la ricetta perfetta per gli amanti della pasta fresca fatta in casa!

I ravioli al nero di seppia ripieni sono un primo piatto perfetto per chi ama cimentarsi con la preparazione della pasta fresca e sopratutto per gli amanti del pesce. La pasta, infatti, è arricchita dal nero di seppia, mentre il ripieno è a base di pesce e ricotta.

Per il condimento vi consiglio un leggerissimo condimento a base di burro ed erbe aromatiche. Ecco la ricetta passo per passo!

Ravioli al nero di seppia
Ravioli al nero di seppia

Preparazione dei ravioli al nero di seppia ripieni di pesce

  1. Per preparare i ravioli di pesce fatti in casa iniziate dalla preparazione del ripieno: tagliate il pesce a cubetti poi fatelo rosolare in padella con il burro e l’aglio per alcuni minuti.
  2. Terminata la cottura del pesce togliete l’aglio e trasferite il pesce cotto in una ciotola.
  3. Aggiungete la ricotta, il timo e l’albume quanto basta per ottenere un composto cremoso ma non liquido.
  4. Lasciate raffreddare e nel frattempo dedicatevi alla preparazione della pasta fresca.
  5. Ponete la farina su di un tagliere o in una ciotola capiente, sgusciate al centro le uova, unite il nero di seppia e iniziate ad impastare.
  6. Lavorate bene fino ad ottenere un panetto compatto e liscio.
  7. Stendete l’impasto con il mattarello o l’apposita macchina e confezionate i vostri ravioli realizzando la forma che preferite.
  8. Farcite una metà di impasto con un cucchiaino di ripieno e chiudete bene con una altra sfoglia sigillando i bordi con attenzione.
  9. Fate cuocere i ravioli in acqua bollente salata per pochi minuti e condite a piacere.

In alternativa vi consiglio di provare gli spaghetti al nero di seppia.

Conservazione

Questo primo piatto gourmet ed elegante, ma facilissimo da realizzare, è bene consumarlo appena pronto e ancora caldo. Se tuttavia non doveste riuscire a finirli potete conservarli in frigorifero per massimo mezza giornata. Sconsigliamo la congelazione in freezer.


Redazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor ipsum dolor sit amet. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequis enim.



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top