ristoranti-new-york:-il-67%-dice-di-aver-perso-clienti-a-causa-dell’obbligo-vaccinale

Il 67% dei ristoratori di New York sostiene di aver perso dei clienti a causa dell’obbligo vaccinale negli spazi chiusi, l’equivalente del nostro Green Pass. Sono i dati diffusi dopo un sondaggio della New York State Restaurant Association, effettuato su 125 ristoratori della Grande Mela.

Oltre il 90% ha affermato di aver riscontrato problemi con i clienti nell’applicare la regola che impone ai clienti l’obbligo vaccinale qualora vogliano mangiare in spazi chiusi. Più di due terzi degli intervistati ha inoltre riferito che alcuni clienti si sono rifiutati di cenare una volta fatto presente la necessità di essere vaccinati per poter accedere al ristorante.

new york pixabay

Circa il 75% dei ristoratori ha dichiarato di aver affrontato problemi con il personale per la stessa ragione, e il 44% degli interpellati ha riferito che alcuni dipendenti si sono rifiutati di vaccinarsi e hanno dovuto essere messi in congedo. Oltre il 42% degli intervistati ha inoltre affermato di aver dovuto rivedere le mansioni e i ruoli del personale per mettere qualcuno alla porta a controllare il rispetto dell’obbligo vaccinale.

I risultati di questo sondaggio sono del tutto simili a quelli di uno studio condotto a settembre sui ristoranti di San Francisco, che aveva rilevato che il 60% dei ristoranti della zona ha perso affari da quando la città ha istituito l’obbligo vaccinale per chi mangia nei locali al chiuso.

L’articolo Ristoranti New York: il 67% dice di aver perso clienti a causa dell’obbligo vaccinale proviene da Dissapore.