© All rights reserved. Powered by YOOtheme.

  • Home
  • Archive
  • Wealth
  • Tatuaggi finanziati dalla Regione per le donne colpite dal tumore al seno.

Tatuaggi finanziati dalla Regione per le donne colpite dal tumore al seno.

tatuaggi donna cancro mammella

Tatuaggi per il benessere psicologico in donne colpite dal tumore al seno. La Regione Lazio stanzia 180.000 euro.

La Regione Lazio, con la delibera “Disposizioni relative alle attività di tatuaggio e piercing” dello scorso 3 marzo, ha stanziato 180.000 euro per finanziare tatuaggi.

La normativa Regionale, in attesa di delibere attuative, porta con sè delle evidenti novità.

In particolare nel riconoscimento, sempre più avanzato, del diritto all’estetica come elemento di benessere psicologico.

Nell’art.9 comma 2 si legge: “Al fine di sostenere le donne che si sono sottoposte ad intervento di asportazione e ricostruzione dell’areola mammaria e di alleviarne il disagio psicologico, la Giunta regionale disciplina inoltre, con deliberazione, i requisiti e i criteri di priorità per l’accesso a contributi per consentire i tatuaggi di cui all’articolo 1, comma 3, lettera a), numeri 1) e 2), per la correzione di difetti della cute in detta area, nonché i requisiti per realizzare tali tatuaggi, secondo la normativa vigente“.

Una norma che ci fa fare un passo avanti nella concezione di salute, oltre alla sanità.

Consulta la legge, clicca qui.

 |  Direzione  | 
tatuaggi-finanziati-dalla-regione-per-le-donne-colpite-dal-tumore-al-seno.

tatuaggi donna cancro mammella

Tatuaggi per il benessere psicologico in donne colpite dal tumore al seno. La Regione Lazio stanzia 180.000 euro.

La Regione Lazio, con la delibera “Disposizioni relative alle attività di tatuaggio e piercing” dello scorso 3 marzo, ha stanziato 180.000 euro per finanziare tatuaggi.

La normativa Regionale, in attesa di delibere attuative, porta con sè delle evidenti novità.

In particolare nel riconoscimento, sempre più avanzato, del diritto all’estetica come elemento di benessere psicologico.

Nell’art.9 comma 2 si legge: “Al fine di sostenere le donne che si sono sottoposte ad intervento di asportazione e ricostruzione dell’areola mammaria e di alleviarne il disagio psicologico, la Giunta regionale disciplina inoltre, con deliberazione, i requisiti e i criteri di priorità per l’accesso a contributi per consentire i tatuaggi di cui all’articolo 1, comma 3, lettera a), numeri 1) e 2), per la correzione di difetti della cute in detta area, nonché i requisiti per realizzare tali tatuaggi, secondo la normativa vigente“.

Una norma che ci fa fare un passo avanti nella concezione di salute, oltre alla sanità.

Consulta la legge, clicca qui.



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top