I Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico della società scientifica SITLaB presentano 5 poster al 2° Congresso Nazionale della FNO TSRM PSTRP. Un successo inimmaginabile alla vigilia dell’evento.

Si è svolto al Palacongressi di Rimini dal 19 al 21 novembre 2021 il 2° Congresso della Federazione Nazionale degli Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione.

Questo evento è stata una preziosa occasione di confronto e riflessione sull’esperienza pandemica, sui momenti di grande sofferenza e di memoria, sull’emergenza sanitaria e sulla campagna vaccinale.

Le aree tematiche abbracciate dal programma congressuale hanno ricompreso la sopracitata esperienza pandemica, il piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e le attività federative.

Il Congresso era patrocinato da molteplici aziende farmaceutiche, associazioni e società scientifiche, fra le quali SITLaB, Società Scientifica Italiana dei Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico riconosciuta con decreto ministeriale del 2 agosto 2017.

Il neoeletto Direttivo Nazionale di SITLaB ha partecipato con grande interesse ai lavori del Congresso approfittando di un’occasione unica per incontrarsi di persona dopo gli ultimi difficili mesi scanditi dal susseguirsi delle riunioni telematiche dietro lo schermo di un computer.

Ogni anno il Comitato Scientifico congressuale, particolarmente attento al sapere scientifico delle Professioni Sanitarie, dedica ampio spazio ai lavori scientifici, alle ricerche, alle tesi di laurea triennali e magistrali che vengono inviati preventivamente e valutati scrupolosamente per l’eventuale approvazione.

Quest’anno SITLaB ha deciso di presentare 5 poster:

  • Ruolo della biologia molecolare nella diagnostica di laboratorio, dall’analisi del primo genoma, completata nel 2003 ad oggi, con l’utilizzo di una piattaforma di nuova generazione (next generation sequencing, NGS);
  • L’importanza della fase preanalitica nel processo di laboratorio, per dare una risposta all’esigenza di formazione su questo tema fondamentale legato alla medicina di laboratorio poiché, secondo i dati di letteratura, un valore compreso tra il 45% e il 70% degli errori, nel processo laboratoristico, ricade all’interno di questa fase.
  • Ruolo del TSLB nell’assegnazione degli emocomponenti in medicina trasfusionale, per inquadrare l’operato e le competenze del TSLB in relazione all’assegnazione degli emocomponenti, dopo aver analizzato gli standard SIMTI (Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia), le linee-guida nazionali, le normative e la legislazione vigente.
  • Le competenze del TSLB in urgenza nei nuovi modelli aziendali di diagnosi del liquido cefalorachidiano, per analizzare le competenze attuali del TSLB nella gestione del LCR in relazione all’introduzione di nuovi modelli aziendali. Tramite la descrizione delle tecniche diagnostiche classiche e innovative previste da questi workflow diagnostici, si vuole porre l’attenzione sull’expertise e l’autonomia professionale raggiunta nella diagnostica dei laboratori di urgenza.
  • Ruolo dei Tecnici sanitari di laboratorio biomedico in collaborazione con i farmacisti ospedalieri per la preparazione dei vaccini anti covid-19, per evidenziare il ruolo del tecnico sanitario di laboratorio biomedico nell’allestimento dei vaccini anti COVID-19 e descrivere i meccanismi d’azione dei vari tipi di vaccini: m-RNA e a vettore virale.

All’interno dell’area espositiva è stato allestito uno spazio dedicato alle Società Scientifiche affinché le stesse potessero incontrare i propri iscritti. Nello specifico SITLaB ha interagito con i TSLB presenti, domenica mattina, l’ultimo giorno di congresso e, nonostante la voglia di rientrare ai propri domicili dopo tre giornate intense, molti colleghi si sono venuti a farci visita chiedendo informazioni sulla Società Scientifica, sui gruppi di lavoro, sugli eventi in programma. Il risultato è stato un positivo scambio di idee utile alla realizzazione di nuovi progetti per il futuro della società. L’occasione è stata oltretutto propizia per presentare il 1° corso FAD ECM realizzato da SITLaB: “Il percorso trasfusionale dalla donazione alla distribuzione degli emocomponenti”, rivolto agli iscritti alla Società Scientifica, a tutte le professioni sanitarie dell’Ordine TSRM e PSTRP, agli Infermieri, Ostetriche, Medici e Biologi. La partecipazione di SITLaB è stata soprattutto un’importante occasione per far conoscere meglio le caratteristiche, le specificità, le peculiarità proprie della professione del TSLB e per stimolare la crescita del sapere scientifico che rappresenta un baluardo di tutte le professioni sanitarie e che va coltivato quotidianamente e salvaguardato anche e soprattutto attraverso i gruppi di lavoro che operano nell’ambito delle Società Scientifiche.

Partecipare al congresso è stata un’esperienza molto positiva, per i tre giorni intensi di relazioni congressuali da seguire, per l’acquisizione di nuove conoscenze, ed in particolare per l’incontro dal vivo con i colleghi a dir poco emozionante, dopo questo lungo periodo di lockdown, sebbene la tecnologia abbia permesso di avvicinare le persone lontane, poiché il rapporto umano regala delle sensazioni che non si possono provare dietro lo schermo di un computer. A tal proposito l’evento mi ha permesso di rivedere personalmente il Presidente di SITLaB, Vincenzo Palumbieri, il Vice Presidente Marina Bertolini, il Segretario Davide Farci Santarcangeli, il Tesoriere Francesco Bartolotti, i Consiglieri Davide Antognoli, Giuseppe Pitucco, Anna Stefanone, Maria Todaro, Davude Farci ed il Revisore dei Conti Pietro Del Fine.

Infine mi sembra opportuno sottolineare che, nonostante il COVID 19 e l’attuale Pandemia siano a tutt’oggi gli argomenti maggiormente trattati nei convegni, seminari o altre tipologie di eventi, la medicina di laboratorio non è ascrivibile solo a questo. Il TSLB esegue una variegata quantità di esami che spaziano dall’ambito del Laboratorio Analisi al Servizio Trasfusionale, dall’Anatomia Patologica alla Ricerca, dalla Citologia alla Microbiologia e tanto, tanto, tanto altro ancora.

Un ringraziamento speciale va al Dott. Angelo Riky Del Vecchio, Direttore della rivista Assocarenews.it, con la quale ho iniziato da poco a collaborare, che mi ha proposto di partecipare all’evento per documentare l’esperienza vissuta.

Giovanna Negri, TSLB – Revisore dei Conti SITLaB

L’articolo Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico al 2° Congresso Nazionale della Federazione Professioni Sanitarie. Presentati 5 poster. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.