torta-di-mele-e-mandorle:-meglio-a-colazione-o-merenda?

Torta di mele e mandorle: meglio a colazione o merenda?

Torta di mele e mandorle

Soffice e profumatissima, la torta di mele e mandorle è una coccola perfetta per ogni occasione. Noi la prepariamo senza burro e con tante mandorle!

Difficile dire qual è il momento migliore della giornata per gustare la torta di mele e mandorle. C’è chi direbbe a colazione, inzuppata nel latte o insieme a una tazza di té, e chi a merenda. Non vi nascondiamo che noi abbiamo fatto una capatina in cucina anche dopo cena, quando tutti erano a letto. Insomma, avrete capito che questo dolce, nella sua semplicità, è davvero ottimo.

Come tutte le torte di mele infatti si prepara in un batter d’occhio con ingredienti solitamente presenti in dispensa. A differenza delle ricette tradizionali però prevede l’aggiunta di farina di mandorle e mandorle a lamelle. Il risultato? Giudicatelo voi stessi! Noi sappiamo solo che la torta di mele con farina di mandorle ha avuto vita breve.

Torta di mele e mandorle
Torta di mele e mandorle

Come preparare la ricetta della torta di mele e mandorle

  1. Mescolate in una ciotola lo yogurt, le uova, lo zucchero e l’estratto di vaniglia.
  2. Unite poi la farina setacciata, la farina di mandorle e il lievito, mescolando bene.
  3. In ultimo aggiungete l’olio mescolando per ottenere un impasto omogeneo.
  4. Ora non vi resta che incorporare le mele: sbucciatele, tagliatele a tocchetti e date una mescolata veloce.
  5. Versate il tutto in uno stampo a cerniera di 24 cm di diametro rivestito di carta forno.
  6. Distribuite sulla superficie le mandorle a lamelle e infornate a 180°C per 50 minuti, facendo sempre la prova stecchino prima di sfornare.
  7. Una volta fredda, decorate a piacere con una spolverata di zucchero a velo.

Se anche voi amate questi dolci, date un’occhiata alle nostre torte di mele: vi verrà l’acquolina in bocca in men che non si dica!

Conservazione

La torta di mele e mandorle si conserva fuori dal frigorifero, sotto una campana per dolci, per 2-3 giorni. In alternativa, se dovesse fare troppo caldo, meglio metterla in frigorifero, sempre ben coperta.


Redazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor ipsum dolor sit amet. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequis enim.



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top