Tudor apre a Roma con Hausmann & Co.

tudor-apre-a-roma-con-hausmann-&-co.

Tudor, il brand svizzero di orologi fondato a Ginevra nel 1926 da Hans Wilsdorf, ha scelto Roma per inaugurare a dicembre il suo primo monomarca su una high-street a livello mondiale, in collaborazione con lo storico retailer romano di orologi e gioielli Hausmann & Co. Entro l’anno, Tudor replicherà l’operazione aprendo uno spazio a Londra.

tudor

La boutique, situata nella prestigiosa via Condotti, cuore dello shopping di lusso della capitale, si trova all’interno di uno storico palazzo romano e si affianca agli store Rolex (inaugurato nel 2018) e Patek Philippe (2019) già aperti da Hausmann & Co. nella stessa via. L’interno del negozio sarà caratterizzato da numerosi archi, un omaggio all’architettura e alla tradizione di Roma, da un particolare gioco di trompe-l’œil e dalla presenza dei colori iconici del marchio, il nero e il rosso.

Satellite autonomo della galassia Rolex, Tudor è da tempo apprezzato dal grande pubblico per la sua offerta di modelli e materiali di qualità. Tutti gli orologi Tudor sono equipaggiati da un movimento meccanico a carica automatica e sono disponibili con un’ampia scelta di quadranti. Molteplici anche le linee: dagli eleganti Glamour ai grintosi modelli Fastrider, ai professionali Pelagos per gli appassionati degli abissi, fino agli Heritage, orologi “tributo” alla storia della Casa, e alla nuova collezione Royal, il cui lancio avviene proprio in questi giorni.

Presente a Roma dal 1794, Hausmann & Co. ha festeggiato lo scorso anno 225 anni di ininterrotta attività ed è ancora oggi un’azienda a conduzione familiare, gestita dai rappresentanti delle due famiglie, tedesche di origine ma romane d’adozione, Hausmann e Frielingsdorf, giunte ormai alla quinta generazione.

Oltre ai monomarca Rolex, Patek Philippe e Tudor, la società possiede due multibrand, uno in via del Babuino 63 e l’altro in via del Corso 406, attualmente chiuso per ristrutturazione. Hausmann & Co. è fornitore della Presidenza della Repubblica, come lo era stato della Real Casa di Savoia, e della Santa Sede.

Riguardo ai progetti futuri della società, Benedetto Mauro, co-amministratore di Hausmann & Co., dichiara:

aspettiamo la ripresa prevista per il prossimo anno, se non ci saranno ulteriori chiusure e restrizioni. Siamo fiduciosi di poter proseguire con i nostri progetti originali, che prevedevano l’apertura di uno spazio dedicato all’universo del Vintage