© All rights reserved. Powered by YOOtheme.

  • Home
  • Archive
  • Wealth
  • UIL Fpl: ora serve stabilizzare Infermieri, Professioni Sanitarie e OSS precari.

UIL Fpl: ora serve stabilizzare Infermieri, Professioni Sanitarie e OSS precari.

La UIL Fpl della Romagna scende in campo a favore dei lavoratori della sanità: “ora serve stabilizzare Infermieri, OSS e Professioni Sanitarie”.

La UIL Fpl scende in campo per chiedere all’AUSL Romagna di stabilizzare Infermieri, Infermieri Pediatrici, Ostetriche, Operatori Socio Sanitari, Professioni Sanitarie e altre figure tecniche precarie.

“Sollecitiamo l’Azienda Usl della Romagna ad avviare le procedure necessarie per la stabilizzazione del personale dipendente precario dando così concretezza alle volontà aziendali più volte espresse e alle disposizioni normative vigenti” – spiegano dalla UIL Fpl dell’AUSL Romagna.

“Insieme ai percorsi di reclutamento già avviati e quelli concorsuali programmati, riteniamo giunto il momento, così com’è fatto in passato, di dover garantire quelle possibilità di stabilizzazione previste dalle Leggi oggi in vigore. Si dia un calcio al precariato, si diano risposte a chi ogni giorno garantisce e sostiene gli assetti aziendali e i servizi essenziali al cittadino” – concludono dal sindacato.

 |  king_group  | 
uil-fpl:-ora-serve-stabilizzare-infermieri,-professioni-sanitarie-e-oss-precari.

La UIL Fpl della Romagna scende in campo a favore dei lavoratori della sanità: “ora serve stabilizzare Infermieri, OSS e Professioni Sanitarie”.

La UIL Fpl scende in campo per chiedere all’AUSL Romagna di stabilizzare Infermieri, Infermieri Pediatrici, Ostetriche, Operatori Socio Sanitari, Professioni Sanitarie e altre figure tecniche precarie.

“Sollecitiamo l’Azienda Usl della Romagna ad avviare le procedure necessarie per la stabilizzazione del personale dipendente precario dando così concretezza alle volontà aziendali più volte espresse e alle disposizioni normative vigenti” – spiegano dalla UIL Fpl dell’AUSL Romagna.

“Insieme ai percorsi di reclutamento già avviati e quelli concorsuali programmati, riteniamo giunto il momento, così com’è fatto in passato, di dover garantire quelle possibilità di stabilizzazione previste dalle Leggi oggi in vigore. Si dia un calcio al precariato, si diano risposte a chi ogni giorno garantisce e sostiene gli assetti aziendali e i servizi essenziali al cittadino” – concludono dal sindacato.



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top