un-viaggio-nelle-viscere-del-monte-cucco

Un viaggio nelle viscere del Monte Cucco

Un viaggio tra stalattiti, stalagmiti, gallerie, labirinti e cunicoli

Un percorso di trekking nel Parco Regionale del Monte Cucco, in Umbria, con visita alla grotta per un viaggio, di circa 800 metri, nelle viscere del Monte Cucco, uno dei sistemi ipogei più importanti in Europa. Per trascorrere una giornata all’insegna dell’avventura, l’Associazione I Tuoi Cammini” – un punto di riferimento per gli appassionati del camminare – propone escursioni in luoghi dove trovare giacimenti di biodiversità vegetali ed animali. Con una particolare attenzione al territorio umbro si vuole proporre un turismo slow, rispettoso degli habitat e della grande risorsa naturalistica di cui è ricco.

Trekking montagna Umbria: un’escursione nelle viscere del monte

La Grotta di Monte Cucco con i suoi oltre 30 chilometri di gallerie e con una profondità massima di più 900 metri è sicuramente uno tra i sistemi più noti e studiati nel mondo. Lo spettacolo naturale che fino ad ora poteva essere apprezzato solo da esperti speleologi, si apre per circa 800 metri di percorso sotterraneo alla scoperta di un’esperienza sensoriale unica, fatta di suoni, quelli dell’acqua che lentamente scava la roccia, di odori, quelli della profondità della montagna, di immagini, quelle create dalle formazioni calcaree interne.

Leggi anche: La campagna romana: tra castelli e ville da scoprire

L’escursione ad anello in partenza da Pian di Monte (1197 metri s.l.m.), inizia su un comodo sentiero, con un dislivello di 193 metri e una lunghezza di circa 1800 m, dal quale si raggiunge l’Ingresso Est della Grotta posto a 1.390 metri di altezza s.l.m.  L’accesso in Grotta avviene attraverso il Pozzo Miliani, 27 metri di profondità, attrezzato con una scala metallica. Da qui attraverso un percorso interno su terra, scale e passerelle in acciaio, si raggiungono enormi sale in rapida successione: la Cattedrale, la Sala Margherita e la Sala del Becco. Da quest’ultima, si ritorna, attraverso lo stesso percorso, al punto di partenza. La temperatura in grotta è fredda e costante in qualunque stagione dell’anno, anche in estate è intorno ai 6°C con una umidità prossima al 100% per cui è necessario un abbigliamento a strati, pantaloni lunghi e un kway oltre agli scarponcini da trekking.

Boschi Monte Cucco

Foto: Ufficio stampa

Leggi anche: Un autunno a cinque stelle sulle Dolomiti

L’articolo Un viaggio nelle viscere del Monte Cucco proviene da LUXURY prêt-à-porter.


Redazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor ipsum dolor sit amet. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequis enim.



© All rights reserved. Powered by YOOtheme.
Back to Top