Divinatione, accanto a Dior, a Lecce un evento di Moda, Arte e Cultura

divinatione,-accanto-a-dior,-a-lecce-un-evento-di-moda,-arte-e-cultura

In onore della sfilata di Christian Dior, la chiesa-scrigno di Santa Maria della Nova, si trasforma, per una settimana, nella suggestiva location di DIVINATIONE un “evento di eventi” aperto a tutti nel quale arte, moda, design, cultura e spettacolo si fondono in una miscela ispirata ed ispirante.

Non esiste creatività, che non sia frutto del Divino

afferma lo stilista Pietro Paradiso, ideatore e direttore artistico di DIVINATIONE un’iniziativa che nasce nell’intento di stringere sodalizi tra artisti, per i quali l’immaginazione, unita a una sapiente manualità, è frutto della risonanza con un’intelligenza unica e superiore che tutto comprende e armonizza

divinatione

L’iniziativa giunge oggi in Salento per preparare e affiancare il grande evento della sfilata di Christian Dior, offrendo anche a chi non potrà accedervi, la possibilità di partecipare al clima festoso ed esclusivo di una Lecce, città della luce ocra e dei merletti barocchi, che rinasce dopo un’invernata difficile, riscoprendo tutta la sua bellezza, eleganza, suggestione e spiritualità.

divinatione

Per un’intera settimana, da domenica 19 a domenica 26 luglio 2020, nella magnifica cornice della Chiesa di Santa Maria della Nova, in via Idomeneo, a due passi da Porta Napoli, il pubblico potrà ammirare le creazioni di un gruppo di artisti prestati alla moda e al design, l’artigianalità dei cui manufatti è garanzia di qualità e unicità, oltre che esempio virtuoso di economia circolare.

divinatione

Oltre a quest’esclusiva mostra-mercato permanente, DIVINATIONE ha ospitato, tre eventi culturali a cui il pubblico potrà partecipare liberamente.

divinatione

Si è cominciato martedì 21 luglio, alle h. 21.00, con lo spettacolo “ANGELI A LECCE”, ideato e presentato da Giulietta Bandiera, giornalista, scrittrice, autrice televisiva Rai e Mediaset. La serata si è aperta con proiezione di brani tratti da un antico “dettato angelico” capaci ancor oggi di parlare al cuore di chi li riceve, proposti alla luce delle candele, sulle meravigliose note di un concerto dal vivo per arpa della musicista leccese Dolores Carlianò.

Un’altra iniziativa offerta al pubblico è il workshop “MODA ED ECONOMIA CIRCOLARE” che si terrà, sabato 25 luglio a partire dalle h. 10.00 a cura di Salvatore Calcagnile, ingegnere, imprenditore, project manager e presidente del Lions Club “Lecce Santa Croce”.

Infine, domenica 26 luglio alle h. 19.00 la kermesse si chiuderà con l’evento benefico “SOUL SHIRT” curato da Pietro Paradiso e dall’Associazione Uì Together, di cui fanno parte pazienti, medici e infermieri dell’Istituto Oncologico Giovanni Paolo II di Bari, uniti nell’impegno a favore della prevenzione dei tumori femminili.

divinatione

L’iniziativa prevede la presentazione di sette t-shirt ciascuna recante un mantra che vuole essere un messaggio di speranza per lasciar andare il dolore e trasformarlo in guarigione. Un’operazione di consapevolezza, nata dall’estro di Pietro Paradiso, che utilizza un capo di moda per educare alla possibilità di evolvere e sentirsi connessi con tutto quanto ci circonda. La t-shirt diviene così un indumento protettivo che fa parte, non a caso, del laboratorio esperienziale rivolto alle assistite delle associazioni di ricerca sul cancro, e vuole rappresentare l’essenza del “dono”. All’evento prenderanno parte alcuni soci praticanti del Centro “Al Jalil Yoga di Matera, presieduto da Rosalia Stellacci, i quali intoneranno un mantra a cui tutto il pubblico potrà unirsi spontaneamente per entrare nello spirito di comunione e risonanza di cui DIVINATIONE vuole farsi portatrice.

divinatione

I Designer

PIETRO PARADISO, Gioia del Colle (Ba) stilista d’alta moda e direttore artistico di DIVINATIONE, del tutto indifferente ai dettami delle passerelle, utilizza la sua creatività meditativa per produrre opere d’arte da indossare, utilizzando antichi tessuti come la canapa, le vecchie lane non cardate, gli shari indiani e gli obi giapponesi, ricomponendole in abiti la cui bellezza fa anche bene all’anima, esaltando la femminilità e recando un messaggio di unità fra i popoli, come i suoi famosi kafthani, considerati i suoi must.

ESMERALDA COLUCCI, Gioia del Colle (Ba) architetto convertitosi alla creazione di bijoux e accessori moda, per amore della sua terra di Puglia e dei suoi colori, profumi, movenze del vento, del mare e del cielo che si ritrovano nelle sue creazioni, sia nella scelta originale dei materiali, che nell’innovazione degli accessori, ma soprattutto nell’armonia delle forme e nel gusto per la bellezza che è la stessa di chi le indossa. 

HÀGIOS BY GERRI ERRICO, Cerignola (FG), stilista sensoriale e artista costantemente in ricerca, produce con maestria una moda che definisce insieme sacra e profana. Ricami intagli e applicazioni, sono i suoi punti di forza per i capi densi di sacralità. Pezzi unici e irripetibili fatti per rappresentare l’anima di chi li indossa. Ispirandosi alle Scritture, Hagios Atelier produce “vesti sacre” per celebrare la luce, la gloria e la magnificenza divina.

MARTA LAGNA, Corigliano d’Otranto (Le), calligrafa e artista amanuense nota a livello internazionale, già giornalista medico-scientifica, ha lavorato per le maggiori maison del campo della moda, fra cui Fendi, Gucci, Valentino, Dior, Cartier e Louis Vuitton. Dopo una lunga permanenza a Roma è tornata in Salento, sua terra d’origine, dove gestisce Martapuntoink, il suo spazio creativo che produce oggetti d’arredo completamente fatti a mano, che veicolano attraverso la scrittura messaggi d’amore e di bellezza.

VITO GURRADO, Bari, è un’eccellenza nella produzione di gioielli d’autore. Riconosciuto a livello internazionale come artista poliedrico (scultore, pittore, designer e orafo) non si riconosce tuttavia in alcuna corrente artistica, ritenendo che l’arte, non possa sostenere alcuna “etichettatura”. Già direttore artistico della quinta edizione dell’Art Fashion Dream di Matera, ha fondato a Bari il “Vito Gurrado Museum”, ma alcune sue creazioni fanno parte di importanti collezioni reali private e di numerosi altri musei nel mondo. 

MICHY HANDMADE, Maglie (Le), ricicla, riutilizza e reinventa oggetti e materiali che diventano accessori e monili inconfondibili.  Il suo è un invito a concedere una seconda possibilità ai materiali di scarto che, con un’attenta lavorazione artigianale, divengono oggetti-moda che ripropongono la bellezza delle forme e dei colori del paesaggio salentino. Il suo must è infatti l’orecchino “La Favolosa” che evoca una particolare specie di ulivo, immune all’epidemia della xylella. 

DOLORES MAURO, Lecce, presenta la sua esclusiva collezione “Habitus” che veste la persona di benessere nella sua essenza unica e inconfondibile, utilizzando tessuti naturali ed ecosostenibili che risuonano con le naturali vibrazioni del corpo, decorati a mano dalla calligrafa Marta Lagna con versi che esprimono amore per se stessi e per il tutto, di cui facciamo parte.

IDA CHIATANTE, Martina Franca (Ta), è una designer e stilista con laurea in Industrial Design e specializzazione in “Moda e Comunicazione” e in “Design dell’accessorio e del tessuto”, Ha lavorato in importanti realtà del fashion system senza mai perdere di vista il Made in Italy. Le sue creazioni nascono da un processo continuo di ricerca e creano un ponte tra l’artigianato tradizionale e la visione proiettata a nuovi scenari del design.

BORBONE BORSE BY ANNA BONAFEDE, Catania, i colori del sole, del mare e della natura, incastonati in manufatti unici nel loro genere, diventano espressione di arte, raffinatezza e legame con la terra. Le borse artistiche disegnate per il brand Borbone da Anna Bonafede prendono forma conciliando passato e futuro, tradizione e innovazione, eleganza e arte. In questo spirito, da simbolo evocativo della sicialianità popolare, la stessa “coffa” si eleva al rango di prestigioso capo di moda artistico.

divinatione